GIOVEDÌ? GNOCCHI!

6 mese fa di in Notizie golose Tagged:

Gnocchi di patateSi usa dire: giovedì gnocchi e alcune osterie romane ancora oggi rispettano la tradizione che prevede poi per il venerdì il pesce e il sabato invece, la trippa.

Gli gnocchi che vengono sono serviti più frequentemente sulle tavole sono quelli di patate e sono l’evoluzione di una ricetta ben più antica che si può far risalire al 1300-1500- d.C. I primi gnocchi però venivano chiamati zanzarelli ed erano a base di pane raffermo, un po’ come i canederli tipici del Trentino Alto Adige.

Gnocchi di zuccaPer vedere in tavola gli gnocchi simili a quelli che conosciamo oggi si deve aspettare fino alla fine del XIX secolo nonostante le patate fossero state importate molto tempo prima.

Preparare degli gnocchi davvero buoni è tutt’altro che semplice, serve esperienza. L’impasto infatti oltre alle patata e alle uova prevede l’utilizzo della farina, che deve essere però utilizzata con molta moderazione per evitare di ritrovarsi degli gnocchi duri, l’impasto rimane quindi piuttosto appiccicoso, per questo è necessaria un po’ di pratica. È importante poi scegliere la patata giusta, solitamente si prediligono le patate bianche, meglio ancora se un po’ vecchiotte perché più povere di acqua caratteristica che permetterà di usare meno farina e di ottenere quindi degli gnocchi più morbidi. Si tratta di una di quelle ricette che di solito viene ereditata dalla famiglia, dalle nonne che lo insegnano ai nipoti.

Gnocchi al formaggioLa ricetta più tradizionale, come dicevamo, prevede l’utilizzo delle patate, ma esistono anche versioni con altri ingredienti, come la zucca, le melanzane, ricotta e spinaci. Gli gnocchi alla romana sono una versione molto golosa a base di semolino e solitamente servita a quenelle o a dischi conditi con abbondante burro e formaggio grattugiato.  Si chiamano gnocchi, o meglio gnocchetti, anche quelli sardi che però sono in realtà una semplice pasta. Lo gnocco fritto invece ha in comune solo il nome, ma si suppone che l’analogia tra le due ricette si riferisca alla somiglianza dell’impasto prima della cottura, l’impasto per quest’ultima preparazione viene infatti fritto e servito con formaggi e salumi.

Lascia un commento