I 10 FORMATI DI PASTA PIÙ AMATI DAGLI ITALIANI

5 anno fa di in Notizie golose Tagged: , , , , ,

Penne rigateAgli italiani piace la pasta e con 1,5 milioni di tonnellate ne sono i primi consumatori al mondo (fonte Coldiretti/Iri 2014). E se è vero che si può scegliere tra oltre 300 formati diversi, tra pasta secca, pasta fresca e all’uovo, sono appena 10 quelli preferiti e consumati abitualmente.

Al primo posto, con il 14,4% del volume totale della pasta venduta ci sono gli spaghetti, seguiti dalle penne rigate (8,5%) e dai fusilli (7%). Tutti sono cucinati prevalentemente con la salsa di pomodoro, anche se il condimento varia molto da regione a regione. A Roma, ad esempio, sono molto diffusi quelli “cacio e pepe” o alla carbonara. A Napoli come in molte altre città di mare vongole e frutti di mare la fanno da padrone; a Genova e in Liguria va forte mangiarli con il pesto; in Emilia Romagna alla bolognese.

Al quarto posto ci sono i tortiglioni (5,6%), una specialità del Sud Italia che con il tempo si è diffusa in tutta la Penisola conquistando le cucine degli italiani. Al quinto le mezze penne rigate (5,3%), un altro grande classico della tradizione italiana. Quelle corte sono tra le più amate. Negli anni hanno soppiantato le penne lisce che per decenni sono state uno dei formati preferiti. La pasta rigata si presta meglio ad essere cucinata con sughi corposi come quelli di verdure o di carne. Ottime anche con i quattro formaggi.

Al sesto posto una new entry che si è affermata negli ultimi anni: gli spaghettini (5%), una variante degli spaghetti con un diametro più sottile. Molto usati anche come pastina, sono impiegati un po’ ovunque in Italia per preparare la classica spaghettata con aglio, olio e peperoncino, tranne che in Campania dove il vermicello, cioè lo spaghetto più doppio va ancora per la maggiore. A seguire, al settimo posto ci sono le bavette o linguine (3,7%). Formato di origine ligure, addirittura risalente al XIII secolo, sono indicate per il pesto alla genovese. All’ottavo un altro formato di penne, le pennette rigate (2.7%), che sono meno spesse delle penne classiche, oggi molto utilizzate per cucinare la pasta alla siciliana, perché legano bene tra loro con il sugo di pomodoro e la ricotta salata o la mozzarella, sovente usata al posto di quest’ultima. Al nono posto le farfalle. Conosciute con nomi diversi a seconda della regione si sono affermate dalla fine degli anni ’90 quando i grandi chef iniziarono ad utilizzarle in cucina per piatti innovativi come panna e salmone, il tonno, pomodorini e olive.

Dulcis in fundo i rigatoni. Un tempo ai primi posti nelle preferenze degli italiani negli anni hanno perso posizioni per i cambiamenti avvenuti in cucina nella preparazione di paste al gratin o infornate, di cui sono stati i principi per decenni. Restano, comunque, il formato più indicato per pasticci e i timballi al forno, ottimi anche per sughi da mantecare. La classifica delle paste preferite e conseguentemente più acquistate dagli italiani nasce da una ricerca Nielsen sulle vendite di pasta nel nostro Paese realizzata in collaborazione con l’Accademia Barilla in occasione della pubblicazione del libro I love pasta.

 

La classifica

  1. Spaghetti
  2. Penne rigate
  3. Fusilli
  4. Tortiglioni
  5. Mezze penne rigate
  6. Spaghettini
  7. Bavette
  8. Pennette rigate
  9. Farfalle
  10. Rigatoni


One Response to “I 10 FORMATI DI PASTA PIÙ AMATI DAGLI ITALIANI”


Antonio C.
26 ottobre 2016 Rispondi

Per me le più buone sono le bavette.

Lascia un commento