LA MARINATURA DEL PESCE PER UN SAPORE SEMPRE NUOVO

8 mese fa di in Notizie golose Tagged: ,

Per cuocere o insaporire carne e pesce spesso si utilizza la marinatura, viene scelta in alcuni  casi per cuocere, sfruttando la parte acida degli ingredienti che ne fanno parte. In altri casi invece viene utilizzata prima della cottura per conferire all’alimento un sapore in più e per ammorbidirne le fibre.

Pesce al fornoParlando di pesce la marinatura è particolarmente utile se si intende cuocerlo al forno per evitare che la cottura lo secchi troppo. Prima di grigliarlo invece la marinatura permette un risultato finale da leccarsi le dita.

La marinatura del pesce consiste nella sua immersione in un liquido composto da tre tipi di ingredienti: una parte acida (limone, aceto, vino o birra), una parte grassa, di solito olio d’oliva e aromi vari dati da spezie e erbe. Il pesce si può marinare intero o tagliato a fettine sottili per un tempo variabile.

Branzino marinatoAd ogni tipo di pesce si abbina un diversa marinatura capace di esaltarne al meglio il sapore. Il salmone ad esempio può essere marinato con aceto (di mele o balsamico) peperoncino e olio o, se si preferisce un gusto  più delicato, semplicemente con olio sale e limone. Da provare anche una marinatura, tipicamente svedese, quella che viene utilizzata prima di affumicare il salmone, unendo aneto sale e zucchero nella stessa quantità, cannella e noce moscata. In questo caso però, prima della cottura è necessario sciacquarlo, il risultato sarà molto particolare e perfetto da abbinare a del formaggio fresco o creme fraiche.

Salmone marinatoIl tonno si abbina benissimo agli agrumi, ideale la marinatura con pompelmo rosa, olio e sale, l’arancia invece è perfetta per un carpaccio di branzino. Se si preferisce un piatto dai sapori orientali, si può marinare il tonno in olio e salsa di soia, impanarlo con semi di sesamo e cuocerlo giusto un paio di minuti per lato in modo che all’interno rimanga crudo.

Per il pesce spada invece è una buona idea scegliere ingredienti tipicamente mediterranei come olio limone, capperi e olive.

Una tecnica semplice da utilizzare spesso per portare intavola una piacevole varietà di sapori.

Lascia un commento