L’AUTUNNO È INIZIATO, ARRIVANO I CAVOLI SULLE TAVOLE!

5 mese fa di in Gusto&Benessere Tagged: , ,

shutterstock_243140374Durante il periodo autunnale ed invernale è facile trovare nei mercati una grande varietà di cavoli. Sono verdure ottime e sono importanti fonti di fibre e vitamine. In cucina si rivelano ingredienti molto versatili, per questo vengono utilizzate in moltissime preparazioni.

Sono stati degli ortaggi importantissimi nei secoli scorsi, quando i viaggi avvenivano principalmente via nave. Dopo la scoperta dell’America, infatti, le tratte degli equipaggi si sono allungate moltissimo e si è sviluppata la necessità di fare scorte di cibo fresco. Finché le tratte costeggiavano la terra ferma si poteva infatti fare rifornimento spesso, tutto però è cambiato quando le navi hanno iniziato attraversare gli oceani. In questo periodo si è notato che i marinai andavano  incontro ad importanti problemi di salute, in particolare erano soggetti a sviluppare lo scorbuto, a causa dell’alimentazione povera di frutta e verdura e in particolare di vitamina C, elemento di cui i cavoli sono particolarmente ricchi. Riempiendo le cambuse di cavoli freschi e agrumi riuscirono a trovare facilmente la soluzione che permetteva di affrontare le lunghe traversate, senza gravi conseguenze sulla salute.

Esistono numerose varietà di questi ortaggi.

shutterstock_152293970Il cavolo cappuccio rosso è molto diffuso nel nord dell’Europa, in America e in Cina. Il suo sapore piuttosto dolce fa sì che si possa abbinare alla frutta, in particolare affiancandolo a mele o pere, si ottengono risultati ottimi. Aggiungendo in cottura dell’aceto si possono ottenere squisiti crauti, ma si può consumare anche crudo. Se non lo avete ancora fatto, provatelo nella preparazione di questo bellissimo e buonissimo Tacos light con Arrosto di Tacchino e cavolo cappuccio.

Il cavolo cappuccio verde è particolarmente ricco di potassio e contiene buone quantità di calcio e fosforo. Viene solitamente utilizzato per preparare i crauti.

Il cavolfiore è una delle qualità più comuni. Anch’esso ottima fonte di vitamina C e fibre. Lo si trova facilmente in diverse varianti: bianco, viola originario della Sicilia e verde.

shutterstock_245873122Il cavolo verza con  importanti proprietà antinfiammatorie e considerato benefico per chi soffre di disturbi digestivi.

Il broccolo si può consumare sia crudo che cotto ed è ottimo come condimento della pasta, insaporito da aglio, qualche filetto d’acciuga e peperoncino.

I cavolini di Bruxelles, che, a dispetto, del nome pare non abbiamo molto a che fare con il Belgio. Secondo la tradizione, sembra infatti che siano originari dell’Italia e che siano stati poi importati in Belgio dai legionari romani.

L’unico difetto di questi ortaggi è il cattivo odore che producono durante la cottura e di cui rischia di impregnarsi la casa. Ma esistono dei semplici trucchi per cercare eliminare questo problema. Si può ad esempio posizionare una tazzina da caffè piena d’aceto sul coperchio della pentola, vicino al punto in cui esce il vapore.  In alternativa, si può provare ad aggiungere una foglia di alloro all’acqua di cottura oppure un bicchiere di latte o, ancora, dei capperi.

Lascia un commento