L’EXTRAVERGINE DELLE MERAVIGLIE

6 anno fa di in Mangiare sano Tagged: , ,

olio d'olivaÈ l’elemento caratterizzante della Dieta Mediterranea ed è riduttivo definirlo un semplice “condimento”: l’olio extravergine d’oliva, già noto per i numerosi benefici che è in grado di apportare all’organismo, continua a sorprenderci con nuove virtù.

La quantità di Omega 3 e Omega 6 contenuta al suo interno lo rendono simile, infatti, al latte materno. La scoperta è stata realizzata dall’Istituto di Genetica Vegetale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e comunicata dal ricercatore Saverio Pandolfi nel corso della presentazione della Maratona dell’Olio.

Omega 3 e Omega 6 sono acidi grassi polinsaturi che abbassano i livelli di colesterolo, rendendo più fluido il sangue e riducendo il rischio di trombosi. Queste proprietà salutari, tuttavia, restano intatte soltanto quando l’olio è ottenuto da un corretto procedimento all’interno del frantoio – ricordiamo che l’extravergine si ricava dalla macinazione meccanica delle olive, senza l’utilizzo di alcun componente chimico.

Se il gusto intenso dell’extravergine si assapora al meglio a crudo – non solo sulle insalate o sul pane fragrante, ma anche come ultimo tocco per completare zuppe e minestre –, l’olio d’oliva resiste bene anche alle temperature elevate ed è sicuramente da preferire ad altri condimenti – come burro e olio di semi –, sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate. Senza dimenticare i sott’olio, verdure di stagione, ortaggi e pesce che ci riportano alla cucina genuina di una volta.

 

Un antinfiammatorio naturale

Le proprietà benefiche dell’olio non finiscono qui: il prezioso alimento racchiude l’oleocantale, un antinfiammatorio naturale somigliante all’ibuprofene, principio attivo alla base di numerosi farmaci. L’extravergine di alta qualità provoca il classico pizzicorio alla gola, caratteristica da attribuire proprio alla presenza dell’oleocantale.

Altre sostanze importanti sono l’oleuropeina, che conferisce elasticità alle arterie e combatte l’insorgere dell’aterosclerosi, i polifenoli e la vitamina E, dall’azione antiossidante, che ritardano l’invecchiamento cellulare.

 

La Maratona dell'olio

Punta proprio alla valorizzazione dell’extravergine, vanto del nostro Paese nel mondo, la Maratona dell’Olio, in programma ad Alviano (Terni) dal 15 al 17 novembre prossimo. Un progetto di respiro internazionale – i dodici comuni umbri coinvolti sono gemellati con altrettante città europee – che intende anche rilanciare l’olivicoltura, proponendo ai visitatori italiani e stranieri l’adozione di un oliveto. Per diffondere anche all’estero la cultura dell’olio di qualità.

The author didnt add any Information to his profile yet

  • Published: 1132 posts

7 Responses to “L’EXTRAVERGINE DELLE MERAVIGLIE”


[…] lesse o al forno costituiscono uno dei più tradizionali contorni, generalmente condite con buon olio extravergine e l’aggiunta di aglio, prezzemolo o altre erbe aromatiche. Ma la carota è anche molto utilizzata […]

[…] o come base per crostini con acciughe o caviale. In alcuni casi è consigliabile alternarlo all’olio extra vergine di oliva. È indispensabile nella preparazione di alcuni piatti come il riso all’inglese (con il burro) o […]

[…] L’olio extravergine di oliva, essendo uno dei pilastri della Dieta Mediterranea, non manca mai sulle tavole degli italiani che, con 12 kg all’anno, ne sono i primi consumatori mondiali. È utilizzato nella preparazione di primi, secondi e persino di dolci, ma il suo impiego principale è come condimento. Impareggiabile come merenda, ma anche come spuntino, con la classica fetta di pane e un pizzico di sale. […]

[…] L’olio da olive, in principio, non era un bene per tutti, ma per pochi: per chi poteva permetterselo. Così Luigi Caricato nel suo ultimo libro Libero olio in libero Stato (edizioni Zona Franca, 2013). Il “papa dell’olio” come lo definì Giuseppe Pontiggia, è un giornalista e scrittore ma anche oleologo, termine che lui stesso ha coniato per definire chi si interessa e fa studio sull’olio, poi riconosciuto dalla banca dati linguistica della Treccani. […]

[…] origano, qualche fogliolina di basilico fresco e cipolla tagliata finemente, condite con un filo di olio extravergine d’oliva e stufate a fuoco dolce. Profumatissima e leggera, la ciambotta è una specialità della tradizione […]

Francesca Panza
12 ottobre 2017 Rispondi

Non sono mai stata portata per l’interpretazione dei dati, soprattutto quando faccio la spesa ma girovagando per la rete mi sono imbattuta in una piattaforma che ha chiarito molti dubbi. Su http://www.wikonsumer.org/guide/olio-extravergine/benefici-e-proprieta ho avuto la possibilità di essere ancora più informata. Qui sono disponibili degli importanti approfondimenti che possono integrare perfettamente le informazioni presenti nel vostro utile articolo. Grazie e a presto.

Rispondi a Francesca Panza


Clicca qui per cancellare la risposta.