PASTA, MA NON SOLO DI GRANO DURO

1 anno fa di in Mangiare sano Tagged: ,

shutterstock_119788828Il fatto che gli italiani siano grandi consumatori di pasta, non è certo una novità, ne produciamo 32 kg all’anno e ne consumiamo circa 24 Kg a testa.

Quella che tradizionalmente troviamo sulle nostre tavole solitamente è di grano duro. Può essere fresca all’uovo o secca ed è ottima cucinata con qualunque sugo, anche condita solo con un filo d’olio. Non esiste però solo la pasta di grano duro. Per variare la propria alimentazione e portare sulla propria tavola anche cereali alternativi, il mercato ci offre numerose interessanti possibilità.

Esiste ad esempio la pasta con farina riso integrale o di riso e mais, preparata appunto con queste farine. Ha un sapore piuttosto delicato e si può paragonare a quella di grano e che utilizziamo più spesso, si abbina dunque facilmente ad ogni tipo di condimento.

shutterstock_487429639Ci sono poi qualità di pasta particolarmente saporite e interessanti dal punto di vista nutrizionale come quella preparata con farina di legumi. È gustosa e molto ricca di proteine proprio a causa della particolare farina utilizzata. In commercio si trova la pasta di lenticchie rosse o nere, o anche prodotta con farina di piselli. In entrambi i casi si tratta di paste senza glutine e tra i vantaggi c’è anche il tempo di cottura che è molto limitato. Solitamente sono sufficienti infatti 3-4 minuti ed è pronta da gustare, magari accompagnata da un sugo ricco di verdure. Sono l’ideale per arricchire l’alimentazione di bambini che non amano i legumi perché in questo modo li possono consumare senza storcere il naso.

shutterstock_436500829Molto saporita e particolare è la pasta di grano saraceno. Caratterizzata da un colore scuro, in alcuni casi tendente al nero. Viene prodotta solitamente solo con acqua e farina di grano saraceno. Questa pasta senza glutine conserva i benefici e le proprietà del grano saraceno, è quindi adatta all’alimentazione di chi deve evitare di assumere glutine, ed è ricca di sali minerali come ferro, zinco e selenio. È un tipo di pasta che si abbina bene a sughi dai sapori forti, ad esempio una crema di gorgonzola resa speciale da cubetti di speck o con pomodoro e salsiccia.

La scelta tra le paste alternative è sempre più ampia, sui banconi dei supermercati si trovano infatti anche pasta con farina di quinoa, farro, kamut o amaranto. Per i più golosi non resta altro che provarle e sperimentare nuove ricette!

One Response to “PASTA, MA NON SOLO DI GRANO DURO”


Web Hosting
20 agosto 2017 Rispondi

Il primo conferisce un bel colore e aroma, il secondo la maggiore possibilit di una gestione al dente. PASTA DI LEGUMI Il discorso si fa ancora pi estremo quando la pasta non solo non contiene glutine, ma non contiene nemmeno cereali.

Lascia un commento