Archivi tag: chef

50% ALLA CASSA, CON THE FORK L’ALTA CUCINA SI APRE AL GRANDE PUBBLICO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

the fork festival

Pranzare o cenare in uno dei migliori ristoranti del nostro Paese, gustando specialità regionali, piatti cucinati con ingredienti biologici o creazioni ‘esclusive’ degli chef ad un prezzo contenuto. Fino al 25 marzo sarà possibile farlo grazie a The Fork Festival, l’iniziativa promossa da The Fork – piattaforma di TripAdvisor dedicata al booking enogastronomico – con il supporto di American Express, che permette di prenotare in 500 locali selezionati della Penisola pagando la metà. Continua a leggere

“STELLE TRA LE MENSE”: LE RICETTE DEGLI CHEF STELLATI NELLE SCUOLE TOSCANE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Mensa scolastica

A mensa come al ristorante, serviti da chef stellati. È l’esperienza che faranno dal mese di marzo gli alunni delle scuole primarie di San Casciano in Val di Pesa, Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle, Continua a leggere

RISTORANTI CONTRO LA FAME: 30 CHEF ITALIANI PREPARANO I “PIATTI SOLIDALI”

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

orecchiette e pomodoriniRiso allo zafferano con ossobuco di bovinoPancotto

Le orecchiette e i minchiareddhi – una pasta fresca tipica del Salento dalla forma di un maccheroncino allungato – conditi con pomodorini, olive celline e provola piccante, da assaggiare nella Trattoria “La Vecchia Botte” di Ugento (Lecce); le uova en meurette – affogate in una salsina di burro, cipolla e vino rosso – cucinate nel Ristorante “Ora d’aria” di Firenze; il risotto alla milanese con l’ossobuco, storica pietanza meneghina da gustare nella “Taverna del Verziere” di Milano. Continua a leggere

20 CHEF STELLATI PROMUOVONO I “PESCI SOSTENIBILI” CON SAVE THE OCEANS

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Sardine, aringhe, acciughe: sono i pesci sostenibili” che, dall’estate prossima, compariranno nei menu di alcuni tra i migliori ristoranti del pianeta. Li cucineranno i 20 chef che hanno aderito alla campagna Save the Oceans: Feed the World di Oceana – la più importante organizzazione internazionale per la conservazione dell’ambiente marino – per fermare la pesca eccessiva ed educare le persone a un consumo responsabile dei prodotti del mare. In Italia l’iniziativa è promossa da Eurofishmarket, azienda leader nella ricerca e formazione nel settore ittico. Continua a leggere

TAVOLA BLU: INSEGNARE AI FUTURI CHEF COME VALORIZZARE LE RISORSE ITTICHE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

La tavola blu

Pagello, orata, palamita, pesce sciabola, tonnetto, cefalo, sarago, polpo: sono soltanto alcune delle numerosissime varietà di pesce che popolano il Mediterraneo. Il nostro mare, secondo il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, offre ben 719 specie commestibili, una ricchezza che ci consentirebbe di variare ogni giorno l’alimentazione, seguendo una dieta sana ed equilibrata. Eppure nelle pescherie, e di conseguenza in tavola, arrivano appena 29 o 30 tipologie, ormai sfruttate in maniera insostenibile dall’industria della pesca, con danni gravissimi per l’eccezionale biodiversità mediterranea. Continua a leggere

CROCCHÈ CON PARMIGIANA DI MELANZANE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

crocchè con parmigiana_favo
Ingredienti per 4 persone

500 gr patate
200 gr mozzarella di bufala
400 gr melanzane Sicilia
200 gr parmigiano
400 gr pomodorini datterini
500 gr sale grosso (per il trattamento delle melanzane)
1 tuorlo di uovo
3 albumi
Basilico
Pangrattato q.b.
Sale q.b.

per la frittura

50 ml olio di oliva
1 lt di olio di arachide

 

[/vc_column_text]

[vc_text_separator title=”Preparazione” title_align=”separator_align_center” width=”1/1″ el_position=”first last”]

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

favo_personalchefBollire le patate, pelarle e schiacciarle.
Tagliare le melanzane a cubetti e metterle sotto sale per circa un’ora.
Cuocere il pomodorino in olio di oliva e aglio e sale q.b.
Tagliare la mozzarella a cubetti e lasciarla sgocciolare.
Grattugiare il parmigiano.
Strizzare le melanzane e friggerle in olio di oliva, scolare e unire alle patate aggiungendo la mozzarella e i pomodorini privati del sugo, aggiungere il tuorlo e impastare il tutto delicatamente con le mani.
Lasciare il composto così preparato per circa 20 minuti in frigo coperto.
Dare forma al composto della grandezza preferita rispettando i canoni della classica forma del crocchè.
In una ciotola sbattere i tuorli fino a rompere i filamenti caratteristici dell’albume.
Immergere il crocchè nel composto e poi impanarlo con il pangrattato creando un’impanatura omogenea.
Per la frittura. Portare l’olio di arachide a circa 180 gradi, friggere il crocchè immergendolo completamente nell’olio; a doratura completata è pronto.

 

[/vc_column_text]

[vc_text_separator title=”Sergio Favo e Clelia Zingone” title_align=”separator_align_left” width=”1/1″ el_position=”first last”]

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

favòQuesta firmata dagli chef  Sergio Favo e Clelia Zingonei Favò, del Forte Beach Club di Forte dei Marmi, è una ricetta che coniuga due piatti storici della cucina italiana,il crocchè e la parmigiana di melanzane. La base è quella per la preparazione delle polpette di melanzane, piatto tipico calabrese, a cui si aggiungono le patate e i pomodorini. La novità rispetto alle ricette “madri” (crocchè, parmigiana e polpette di melanzane) è l’utilizzo della mozzarella di bufala, più saporita rispetto alla mozzarella vaccina o al fior di latte, rigorosamente del giorno precedente, usato in queste ricette.

[/vc_column_text]