Archivi tag: pollo

RICETTA E ORIGINI DEL FILETTO ALLO STROGANOF

shutterstock_471078659Il filetto allo Stroganoff è una ricetta squisita e dalle dubbie origini. I suoi ingredienti principali la rendono perfetta per le giornate fredde. È infatti un secondo piatto con carne di manzo o vitello insaporita da cipolle, funghi e panna acida. Certamente non un piatto leggero, ma altrettanto sicuramente un piatto capace di dare grande soddisfazione al palato.

Secondo alcuni il primo a cucinare questa ricetta è stato uno chef francese che lavorava come cuoco personale del conte Russo Pavel Stroganoff, pare ebbe l’idea di aggiungere la panna acida al tradizionale manzo in fricassea per andare incontro ai gusti del conte, il piatto ebbe grande successo e prese il nome del conte. Secondo altri invece Stroganoff fu il nome del medico al servizio della zarina Maria di Russia e curò un’intossicazione di aringhe imponendo una rigida dieta ricca di manzo.

In ogni caso la ricetta ebbe fece il giro del mondo fino ad arrivare in Brasile. Qui si serve ancora oggi, principalmente utilizzando la carne di pollo o anche i gamberi e si usa accompagnarla con riso bianco e batata palha, golosissime patate grattugiate e fritte dal risultato molto croccante e sfizioso.

Un’ottima ricetta per riempire di gusto i freddi inverni.

shutterstock_427319662Ricetta manzo allo Stroganoff

Ingredienti

1 kg di carne di manzo (filetto o controfiletto)

500 g di cipolle

300 g di funghi champignon

100 g di panna acida

50 g di passata di pomodoro

1 bicchiere di vodka

Acqua q.b.

Farina q.b.

Prezzemolo q.b.

Olio q.b.

Sale q.b.

Preparazione

Soffriggi le cipolle tagliate a fettine sottili con un po’ di acqua e olio per una decina di minuti, aggiungi i funghi e il prezzemolo e fai cuocere altri 10 minuti. Taglia la carne a listarelle sottili, infarinala e cuocila in una padella con un filo d’olio, dopo qualche minuto sfumala con la vodka. Unisci la carne ai funghi e alla cipolla, aggiungi la panna acida e la passata di pomodoro e mescola con cura. Aggiusta di sale e servi ancora caldo.

SFOGLIA CROCCANTE E RIPIENO MORBIDO: IL BRIK, LO STREET FOOD TUNISINO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Brik_street food TunisiaCamminando tra le strade di Tunisi, Hammamet, Mahdia e delle altre città della Tunisia, val la pena fermarsi in uno dei caratteristici chioschi locali per assaggiare i brik, deliziosi fagottini che vengono fritti davanti agli occhi dei clienti e mangiati rigorosamente in piedi, quando sono ancora fumanti. Hanno la forma un triangolo, di un rotolo o di un piccolo rettangolo e sono composti da un sottilissimo involucro di pasta non lievitata – fatta con farina, semola di grano duro, acqua e cotta su piastre roventi o in padella senza condimenti –, farcita con ripieni diversi. Il più diffuso è a base di patate lesse e schiacciate, tonno sott’olio, capperi, prezzemolo e un uovo intero, che durante la frittura deve rimanere morbido e leggermente crudo, così il tuorlo, fuoriuscendo al primo morso, crea un piacevole contrasto con la sfoglia esterna croccante. Continua a leggere

DALLE SPREMUTE ALLE INSALATE, IL POMPELMO, UN UTILE AIUTO PER L’INVERNO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Pompelmo rosa

Il succo che se ne ricava è tra le bevande più indicate durante l’inverno, perché permette all’organismo di fare il pieno di vitamina C e di preziosi antiossidanti, che rafforzano le difese immunitarie e tengono lontani raffreddori e malanni di stagione. Ma il pompelmo non si presta soltanto alla preparazione di salutari spremute: poco diffuso fino a qualche decennio fa, oggi al contrario viene utilizzato a tutto pasto, diventando protagonista di insalate, carpacci, persino di primi e secondi. Il merito è del suo sapore piacevolmente aspro, che lo rende adatto alla realizzazione di raffinate pietanze salate. Continua a leggere

L’ASPIC, UNA RICETTA FRANCESE PER IL CENONE DI CAPODANNO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

AspicCon il tonno, con le uova o il prosciutto cotto, i peperoni o i sottaceti, il pollo o il manzo, il salmone o i crostacei. L’aspic è una celebre ricetta originaria della cucina francese, ma conosciuta e apprezzata anche nel resto d’Europa – in particolare tra Germania, Austria, Finlandia, Croazia –, in Russia e nella nostra Penisola: una preparazione di carne, pesce o verdure in gelatina – da mangiare fredda –, che con il suo gusto raffinato e la forma elegante è perfetta per stupire gli ospiti durante un’occasione speciale. Nelle case e nei ristoranti di Milano rappresenta il classico antipasto del Cenone di Capodanno, precedendo gli agnolotti in brodo di cappone e l’immancabile zampone (o cotechino) con le lenticchie. Continua a leggere

NAPOLEONE SE LO FACEVA PREPARARE AL TERMINE DI OGNI VITTORIA: IL POLLO ALLA MARENGO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

È una ricetta piemontese che ci riporta indietro nel tempo, fino al 14 giugno del 1800, quando il cuoco personale di Napoleone, lo svizzero François Dunand, fu chiamato a preparagli qualcosa da mangiare per festeggiare la vittoria nella Battaglia di Marengo, che vide le truppe francesi e quelle austriache sfidarsi per il controllo dell’Italia Settentrionale. Dunand mandò i suoi aiutanti a rubare nelle cascine qualche ingrediente per la cena e così, con un paio di galline, un po’ d’olio e di farina, preparò quello che sarebbe diventato uno dei piatti più famosi della tradizione italiana: il pollo alla Marengo. Il piatto piacque a tal punto al futuro imperatore che da allora se lo fece cucinare al termine di ogni battaglia vinta. Continua a leggere

UNA GOLOSA BOSCAIOLA PER DARE IL BENVENUTO ALL’AUTUNNO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

natalialimentari.it

natalialimentari.it

Come dare il benvenuto all’autunno appena arrivato? Cucinando una prelibata “boscaiola” con i funghi porcini che troviamo in tutti i mercati, o che magari abbiamo raccolto con le nostre mani durante una passeggiata fuori città. Continua a leggere

RIENTRO A SCUOLA: L’ALIMENTAZIONE PER RIPARTIRE COL PIEDE GIUSTO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Ritorno a scuolaPianificare i pasti, variare spesso, consumare cibi genuini – latte, frutta fresca, pane e marmellata, verdura, legumi, carne bianca – e gratificare il palato con piccole concessioni, come un dolcetto o un gelato. Per cominciare col piede giusto un nuovo anno sui banchi è importante “ripartire” bene anche dalla tavola. Ne è convinto il nutrizionista Pietro Migliaccio, che in vista della riapertura delle scuole ha dato ai genitori italiani alcuni semplici consigli per l’alimentazione dei più piccoli. Continua a leggere

UVA, UN BUON RIMEDIO CONTRO LO STRESS DA RIENTRO DALLE VACANZE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Uva da tavola

Una ricerca di qualche anno fa dimostrava che mangiare uva a fine estate, in concomitanza con il rientro dalle vacanze, aiutasse l’organismo a riadattarsi ai ritmi quotidiani grazie alla melatonina presente nella buccia di quella nera, un ormone – nel corpo umano prodotto dall’ipofisi – che agisce come un tranquillizzante naturale, combattendo l’insonnia che spesso si accompagna alla ripresa degli impegni di lavoro (Fonte: Coldiretti/Italfruit). Del resto, le proprietà antidepressive dell’uva erano state accertate già dagli antichi, che ne bevevano il succo per combattere astenia e cattivo umore. Questo dolcissimo frutto disponibile al mercato fino a ottobre può esserci d’aiuto, quindi, per rendere meno ‘traumatico’ il ritorno alla vita di tutti i giorni! Continua a leggere

L’INSALATA DI POLLO DEI GONZAGA

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

L’insalata di pollo è tra i piatti più diffusi sulla tavola dell’estate. La scelta è tra l’americana Caesar Salad, presente praticamente ovunque, anche come quarta gamma nei banchi frigo di supermarket e salumerie, e la più italiana e meno conosciuta “alla Gonzaga”, la cui ricetta risale al XVII secolo. Fu Bartolomeo Stefani, cuoco alla corte dei Gonzaga di Mantova, infatti, a prepararla per la prima volta. Continua a leggere

UNA FETTA DI ANGURIA PER RINFRESCARSI CON GUSTO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

anguriaAl taglio, in macedonia, come gusto di gelato o granita, ma anche per sfiziosi antipasti e gustose insalate. L’anguria è senza dubbio il frutto dell’estate. Consumata un tempo come dessert, negli ultimi anni è diventata una delle protagoniste indiscusse della cucina durante i mesi caldi ed è utilizzata nella preparazione di coloratissime pietanze salate, perfette per una cena estiva tra amici, oppure da portare con sé in spiaggia o per la pausa pranzo in ufficio. Continua a leggere

UNA SPEZIA CONTRO L’ALZHEIMER: LA CURCUMA

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Tra le spezie che troviamo sugli scaffali del supermercato da qualche tempo ce n’è una in più: la curcuma. Fino a non molti anni fa venduta esclusivamente dai negozi di cibi orientali, oggi si trova ovunque, conservata in barattoli di vetro o in bustina, pronta dare un tocco esotico a piatti di carne, pesce o verdura, oltre che a tingerli di un bel color giallo carico. Continua a leggere

L’IMPORTANZA DELLE CARNI DI POLLO E TACCHINO PER UNA DIETA EQUILIBRATA

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Pollo allo spiedoDici carne e pensi subito a quella “rossa” di manzo o di vitello. Ma c’è anche la carne avicola, che per la prima volta nella Penisola diventa protagonista di un documento scientifico che ne riconosce l’importanza all’interno di una dieta sana. Tra le sue preziose caratteristiche compaiono il ridotto contenuto di grassi, l’apporto di proteine nobili, vitamine e ferro, l’elevata digeribilità. Continua a leggere

POLLO A CENA PER “DORMIRE SONNI TRANQUILLI”

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Pollo al fornoAllo spiedo, al forno con le patate, saltato in padella con zucchine e peperoni, grigliato, al latte, alle mandorle: il pollo è tra gli alimenti più consumati dagli italiani, che lo cucinano in tantissimi modi, anche più volte a settimana, come testimonia una ricerca di Unaitalia, l’Unione nazionale delle filiere agroalimentari delle carni e delle uova. In molte case della Penisola diventa il protagonista del pasto serale, scelto soprattutto per la sua leggerezza e versatilità. Continua a leggere

LA VELLUTATA, IMMANCABILE SULLE TAVOLE INVERNALI

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

vellutata di carote e patateCon gli ortaggi, il pollo, i legumi, le vellutate sono protagoniste della tavola invernale. Perfette per la stagione fredda, quando si ha voglia di gustare piatti caldi e corroboranti, piacciono agli adulti per il loro gusto delicatissimo, ma anche ai bambini per la consistenza cremosa. Molte mamme, infatti, le adottano come escamotage per ‘mascherare’ lenticchie, fagioli, cavolfiori e renderli appetibili agli occhi dei più piccoli. Vanno servite con crostini di pane – magari riciclando pagnotte e sfilatini un po’ raffermi – scaldati in padella o leggermente tostati nel forno, per un tocco croccante. Continua a leggere

KIWI, AGRUMI E CARNI BIANCHE CONTRO I MALANNI DI STAGIONE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Insalata con kiwiSpremuta d'arancia

Carni bianche, pesce, kiwi, arance. La guarigione dall’influenza comincia a tavola. Complici i primi freddi e le temperature altalenanti del periodo, i malanni di stagione stanno già colpendo numerosi italiani: per rafforzare il corpo indebolito da mal di gola e raffreddore, febbre, dolori articolari e muscolari, diventa allora fondamentale puntare sulla dieta giusta. Ad affermarlo è Pietro Migliaccio, Presidente della S.I.S.A., la Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione. Continua a leggere

LA DIETA TRICOLORE DEGLI AZZURRI AI MONDIALI

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Nazionale italiana di calcioLuca Gatteschi, medico della Nazionale Italiana dal 2006, ha svelato alcuni segreti sul regime alimentare che la squadra seguirà durante l’avventura carioca.

Pasta e riso accompagnati da condimenti freschi e leggeri, pesce e carni bianche, verdura – con moderazione – e frutta di stagione. E piatti più “salati” del solito, per reintegrare i liquidi persi durante gli allenamenti, le partite e i lunghi spostamenti sotto il torrido sole del Brasile. Continua a leggere

IRRESISTIBILI OLIVE ASCOLANE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Olive ascolane

Un’impanatura croccante che racchiude un ripieno morbido e goloso: le olive ascolane sono un autentico piacere per la vista e per il palato, oltre che un vanto della cucina marchigiana nel mondo. Continua a leggere

IL CAPPONE RIPIENO, UN CLASSICO DELLE FESTE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Tradizionale secondo di carne della vigilia di capodanno, per molte famiglie italiane soprattutto del Nord e del Centro, il cappone ripieno, è un classico da proporre in tavola per le feste ed in particolare per il cenone di fine anno. Continua a leggere

POLLO AL CURRY CON PRUGNE …IN RIME

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

baked chicken leg in plum sauce

[/vc_column_text] [vc_column_text width=”1/2″ el_position=”first last”]

Ingredienti per 4 persone

500 gr di coscette di pollo

150 gr di prugne mature o prugne snocciolate

50 gr di pancetta

50 gr di burro

50 gr di farina

10 gr di uvette passa

1 bicchiere di vino bianco

 

[/vc_column_text]

[vc_text_separator title=”Preparazione” title_align=”separator_align_center” width=”1/1″ el_position=”first last”]

[vc_column_text width=”1/2″ el_position=”first”]

Una ricetta nuova nuova

profumata e assai gustosa

l’ho provata appena ieri

del risultato c’è da stare fieri!

Rosola a fuoco lento, lento

le coscette di pollo leggermente infarinate

aggiungi un pò di pancetta affumicata

e un bicchiere di vino bianco

il profumo è già un incanto!

Quando saranno poi dorate

 

[/vc_column_text] [vc_column_text width=”1/2″ el_position=”last”]

aggiungi delle prugne snocciolate

e una manciata d’uvetta

continua a cuocere senza fretta

fino a che avrai un sughetto

denso e dal colore perfetto.

Puoi servire questo piatto

con un cucchiaio di risotto

con le prugne sarà guarnito

e farai un pranzetto prelibato

dal successo assicurato!

[/vc_column_text]

[vc_text_separator title=”Chiara Patarino” title_align=”separator_align_left” width=”1/1″ el_position=”first last”]

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

OLYMPUS DIGITAL CAMERAMilanese di nascita, genovese d’adozione, oggi vive a Napoli è una delle più amate scrittici per l’infanzia italiane. Continua a leggere