Archivi tag: clementine

Clementine

CLEMENTINE… ED È SUBITO NATALE!

ClementineQuando si apre una clementina, si sprigiona in tutta la stanza un inconfondibile profumo che fa pensare subito al Natale. È appena iniziata la stagione di questi frutti colorati e squisiti. Si trovano ormai facilmente sui banchi di mercati e  supermercati. Proprio durante le festività natalizie si toccherà l’apice della produzione.

Sono simili ai mandarini dai quali differiscono per il colore più aranciato della buccia e della polpa, per la forma più rotonda e per l’assenza di semi. È conosciuto anche con il nome mandarancio proprio perché è un agrume appartenente al gruppo degli ibridi tra mandarini e arance.

Clementine -NataleDifficile mangiarne solo uno, sono il tipico alimento “uno tira l’altro”. È spesso preferito all’arancia perché ha un sapore meno aspro.

Le origini del suo nome clementina sembra risalgano a Fra Clément Rodier che scoprì in modo accidentale un albero di mandarino nel giardino del suo orfanotrofio in Algeria. Secondo altre fonti  la scoperta fu di un altro religioso francese, Pierre Clément e che le scoprì decenni prima, ma in modo decisamente intenzionale. .Anche se è probabile che questo ibrido provenga dalla Cina o dal Giappone il merito di Fra Clément potrebbe essere quello di averlo introdotto nel Mediterraneo.

È un frutto che solitamente viene consumato fresco e in purezza. Si trova però spesso anche nelle macedonie, si può utilizzare per spremute, marmellate, sorbetti e sciroppi. I più coraggiosi potranno provare interessanti abbinamenti con la carne bianca e con i crostacei.

Spremute clementineGrazie al meteo favorevole per questo frutto, si prevede un’annata molto buona, con una produzione abbondante di clementine dolci e saporite. Per questo si potranno fare golose  scorpacciate di questo frutto senza spendere troppo e senza fare troppa fatica a trovarle buone. Non sarà necessaria cercare le clementine più grandi e costose, anche quelle di dimensioni più ridotte dovrebbero essere più che soddisfacenti per questo inverno.

Per essere sicuri di comprare delle clementine fresche è sempre meglio scegliere quelle con le foglie ancora attaccate perché sono garanzia di freschezza, ma se non ci fossero è bene scegliere quelle con la rosetta che rimane dove si stacca il picciulo ancora verde e non secca o marroncina, in questo caso la freschezza non è più garantita.

clementine

LA STAGIONE DELLE CLEMENTINE

clementineFinalmente è iniziata la stagione delle clementine. Quest’anno la produzione è maturata un po’ in ritardo a causa delle temperature miti nel mese d’ottobre. Il freddo infatti è un ingrediente di fondamentale importanza per farle arrivare alla giusta maturazione. Una stagione che sembra sarà abbondante, di buona qualità e a prezzi molto interessanti.

Un frutto immancabile sulle tavole invernali, il suo profumo fa subito Natale, è infatti sempre presente sulle tavole a alla fine dei lungi pasti delle feste. Le clementine sono un fortunato incrocio tra i mandarini e le arance amare tentato al fine di eliminare i semi dei mandarini e il risultato è un frutto dolce e delizioso.

Per riconoscere le clementine più fresche bisogna guardare la rosetta che rimane dove si stacca il picciuolo, deve essere verdognola, quando è marroncina significa che sono frutti trattati con l’etilene per favorirne la maturazione, ma naturalmente in questo caso saranno meno gustosi e profumati. Se invece sono clementine con foglia, bisogna controllare che siano ancora attaccate e che non si siano seccate per avere garanzia di freschezza del prodotto.

torta clementineSi prevede un’annata molto buona non solo per le clementine, ma per tutti gli agrumi, l’anno ideale per fare il pieno di Vitamina C e vitamina A presenti in abbondanza in questa categoria di frutti.

Le clementine sono ottime da mangiare al naturale, ma sono perfette anche per preparare profumati dolci, gli amanti dei gusti agrodolci, inoltre, le possono utilizzare per preparare secondi piatti a base di carne bianca o anche insalate di verdura e frutta. Gli amanti della pasta al limone potranno provare a sostituirlo con le clementine per un risultato più delicato. La loro buccia si può anche utilizzare per profumare piacevolmente la casa adagiandoli sui termosifoni, il calore diffonderà  ne il caratteristico odore.