Archivi tag: eventi

NERO NORCIA: UNA MOSTRA MERCATO DA NON PERDERE!

Tartufo nero PregiatoTorna anche quest’anno la mostra mercato nazionale del Tartufo Nero Pregiato di Norcia, si svolgerà in tre week end: 23-25 febbraio, 2-4 e 9-11 Marzo. Una rassegna agroalimentare che dagli anni ’50 si occupa di promuovere e di valorizzare le produzioni tipiche enogastronomiche e artigianali di eccellenza della zona. Un evento giunto alle cinquantacinquesima edizione, che vedrà come grande protagonista il Tartufo Nero  Pregiato di Norcia e che sarà anche l’occasione per approfondire tematiche legate a questo pregiato prodotto attraverso cooking show curati dall’Università dei Sapori, si terranno inoltre convegni che saranno l’occasione di dialogo e di analisi e confronto su temi di estrema attualità che riguardano il nostro Paese e in particolare il territorio della Valnerina.

Testimonial d’eccezione della manifestazione, Francesco Totti, cTratufo nerohe taglierà il nastro il 23 febbraio.  Il 4 marzo invece sarà possibile assistere al concerto di Michele Zarrillo accompagnato da Effervescenti naturali.

Una edizione della mostra mercato ancora più importante quest’anno, perché la città di Norcia ha candidato per il 2018 la cultura del tartufo come patrimonio immateriale dell’Unesco. Si tratta di un prodotto molto delicato dal profumo e aromi intensi.

Spaghetti alla nursinaPer gustarlo al meglio è consigliabile utilizzarlo subito dopo l’acquisto, non è infatti un prodotto che si mantiene a lungo. Per un periodo limitato di tempo è comunque possibile conservarlo avendo cura di avvolgerlo singolarmente in un panno umido senza togliere la terra che è in grado di rallentare il processo di formazione di microorganismi, riporlo in un vaso di vetro a chiusura ermetica e tenerlo in frigorifero. Cambiando il panno ogni giorno sarà possibile mantenerlo per al massimo due settimane. Prima di utilizzarlo è consigliabile pulirlo con una spazzola, ma non lavarlo mai sotto l’acqua.

Per utilizzarlo e esaltarne i sentori al meglio è bene cucinarlo un po’, ma non troppo, vietato ad esempio soffriggerlo o rosolarlo, è bene inoltre aggiungerlo solo a fine cottura. L’ideale è utilizzarlo per preparare gli spaghetti alla nursina, con olio, acciughe e tartufo nero grattugiato. Si può anche utilizzare per insaporire del paté di fegati di vitello o fegatini di pollo per preparare delle squisite tartine.

MILANO GOLOSA 2017: TRADIZIONE, TERRITORIO E INNOVAZIONE

shutterstock_358643663Inizia domani a Milano la sesta edizione di Milano Golosa e proseguirà fino a lunedì. Quest’anno la manifestazione enogastronomica renderà omaggio, in modo particolare, alla tradizione e al territorio.
Durante i giorni dell’esposizione si potrà partecipare a numerosi show cooking dedicati alla grande cucina delle trattorie, durante i quali verrà offerto un assaggio del complesso panorama gastronomico italiano, con l’intento di riscoprire la cucina tradizionale, proiettandola però verso il futuro con piccole innovazioni. Saranno circa 200 gli espositori artigiani che si occuperanno di proporre un goloso tour enogastronomico della penisola italiana.

shutterstock_257288737Al Palazzo del Ghiaccio, luogo in cui si svolgerà l’evento, sarà inoltre allestita una sezione dedicata ai panini imbottiti. Da PaniniAmo, una novità di quest’anno nata in colllaborazione con la Fondazione del Panino Italiano, il panino sarà protagonista e qui si conosceranno le tante storie di vita che stanno dietro alla produzione degli ingredienti di qualità utilizzati per le preparazioni. Sarà possibile degustare ottime specialità delle migliori paninoteche italiane e assistere a laboratori sul tema.

Nell’area Gelato Live ifi, invece, si potrà scoprire il making off del gelato artigianale e assistere agli show cooking tenuti da Maestri Gelatieri e Chef.  La Sala WineMi sarà invece dedicata agli approfondimenti e alle degustazioni di vino che saranno guidate dagli esperti delle case vinicole presenti e pensate per avvicinare i visitatori alle più pregiate etichette e annate. Qui sono previsti sei masterclass e una seminario nati dalla collaborazione tra 5 cantine storiche milanesi.

Alla pagina www.milanogolosa.it si trova l’intero programma dell’evento.

PERIODO DI SUSINE DA GUSTARE E DI FESTE GOLOSE!

shutterstock_234933253È il periodo ideale per mangiarsi delle ottime susine. Dolci e morbide, sono perfette per essere gustate da sole per uno spuntino leggero o come ingredienti di una macedonia estiva o per la preparazione di ottime marmellate da conservare per l’inverno.

shutterstock_366559103Esistono numerose varietà di susine, l’Agostana, ad esempio, di origine italiana, le Regina Claudia, che hanno la buccia verde e sono dolcissime. Le Sangue di Drago anche queste di origine italiana e dalla buccia rosso-viola e la polpa gialla e molto dolce. Tra le più comuni, poi, ci sono le Shiro o Goccia d’Oro con una buccia dal colore giallo dorato. In Piemonte c’è un’ampia produzione di susine di Damasco, un tipo di prugna che proviene dalla Siria e che si pensa sia stata portata in Europa dai Crociati al ritorno dalla Terra Santa. In Italia invece è arrivata intorno al XII secolo, ad opera di comunità di Frati Benedettini provenienti dalla Francia. Della famiglia delle susine di Damasco fanno parte anche le Mirabella, generalmente sferiche, talvolta leggermente ovali, piccole di pezzatura. l colore della buccia è giallo oro, con sfumature rossastre all’insolazione. La polpa invece è giallo dorato e a completa maturazione il sapore è particolarmente gustoso, per questo è una varietà considerata molto pregiata… Si consuma fresca, ma utilizza anche per fare delle ottime confetture.

shutterstock_145649471In Francia è così amata da organizzare in suo onore una festa a Metz, una città della Lorena, ogni anno ad Agosto. Si tratta di un grande mercato con i prodotti del territorio e artigianali un’occasione per il pubblico di incontrare i produttori di Mirabelle, ma anche pasticceri, cioccolatieri e apicoltori della regione. L’evento si svolge dal 19 al 27 agosto e in quei giorni verrà eletta la Regina delle Mirabelle, uno dei momenti tradizionalmente più emozionanti. Si potrà assistere inoltre alle Mongolfiadi, un grande raduno di mongolfiere al centro della città e lungo i corsi d’acqua. Nove giorni di spettacoli e divertimento con concerti, fuochi d’artificio e tanto altro, tutto da gustare!

CALICI DI STELLE 2017: OTTIMO VINO, PAESAGGI INCANTEVOLI, SPETTACOLI E SOLIDARIETÀ

shutterstock_581653162 (1)Torna anche quest’anno l’appuntamento con Calici di Stelle l’evento per tutti i wine lovers d’Italia. Movimento Turismo del Vino e Città del Vino, l’associazione dei comuni vitivinicoli d’Italia, si uniscono per dare vita ad una festa che si sviluppa in tantissimi appuntamenti dalla Valle d’Aosta alla Sicilia.

I festeggiamenti si terranno dal 3 al 14 agosto, ma la serata principale è la notte di San Lorenzo, il 10 agosto. Ottimo vino, spettacoli, arte e design, uniti alla magia dei territori sotto le stelle, sono gli ingredienti che rendono unica questa manifestazione.

b_Progetti_15_14Quest’anno il tema che farà da filo conduttore dell’edizione 2017 sarà dedicato alla solidarietà nei confronti dei territori colpiti lo scorso anno dal terremoto. Una raccolta fondi derivante dalla vendita di speciali calici serigrafati e realizzati per l’occasione, darà la possibilità di aiutare le popolazioni del centro Italia colpite dallo sciame sismico.

Anche quest’anno è previsto un premio dedicato alla fotografia realizzata dai partecipanti all’evento e che sia in grado di valorizzare la meglio la relazione tra la festa e l’ambiente circostante. Il premio del concorso “La stella di Federica: miglior foto di Calici di Stelle 2017” consiste in una speciale bottiglia Magnum di Città del Vino e verrà consegnata all’autore della foto e al Comune in cui è stata scattata.

Sono davvero tantissime le cantine che aderiscono all’iniziativa, qui si possono scoprire tutte le località che ospiteranno la manifestazione, per scegliere facilmente quale raggiungere.

LO STREEAT FOOD TRUCK FESTIVAL ARRIVA AL CARROPONTE

16825749_1861144097460271_5521638940572866482_o_01Inizia oggi, 26 maggio alle 16.00 l’edizione del 2017 di Streeat Food Truck Festival al Carroponte. L’ex fabbrica metalmeccanica è diventata oggi  uno dei principali e più interessanti luoghi di aggregazione di Milano e hinterland, grazie ad una speciale formula di intrattenimento che riesce a coinvolgere un pubblico vastissimo e di tutte le età, attraverso eventi con tanta musica, buon cibo, prezzi contenuti e rispetto per l’ambiente. Si trova a Sesto San Giovanni un comune della città metropolitana di Milano.

Il Festival di Food Truck Itinerante continuerà poi per tutto il week end, sabato e domenica si potrà accedere all’evento a partire dalle 11.00. Ad accogliere il pubblico ci sarà una selezione di ape car, furgoncini e carretti allestiti con fornelli, piastre e friggitrici pronti a preparare una varietà di piatti golosi e di prima qualità. Ci saranno proposte adatte a tutti i gusti e a tutte le esigenze. Tantissime bontà salate e stuzzicherie dolci. Inoltre, proposte adatte ad intolleranti al lattosio e gluten free. Tutti accontentati per un evento imperdibile.

shutterstock_342702086Ci saranno proposte adatte a tutti i gusti e a tutte le esigenze. Tantissime bontà salate e stuzzicherie dolci. Inoltre, proposte adatte ad intolleranti al lattosio e gluten free. Tutti accontentati per un evento imperdibile.

Preparazioni di food truck provenienti da tutta la penisola da gustare e da accompagnare con ottime birre artigianali, centrifughe di frutta e verdura e un’ampia selezione di vini naturali.

Il divertimento è assicurato, anche grazie all’animazione musicale affidata alla Barley Arts.

La primavera è arrivata, le belle giornate sono sempre più numerose, il clima sempre più mite e la scelta migliore è quella di passare le proprie giornate libere all’aria aperta, assaporando vere e proprie delizie.

FOOD&SCIENCE FESTIVAL, TRE GIORNI A MANTOVA PER SCOPRIRE L’INDISSOLUBILE LEGAME TRA CIBO E SCIENZA

shutterstock_404756113Nella cornice di una splendida città come Mantova, il prossimo week end si svolgerà la prima edizione del Food&Science Festival, un imperdibile evento di divulgazione scientifica, durante il quale verranno affrontate in modo divertente e adatto a tutte le età, le tematiche legate alla scienza della produzione e del consumo del cibo.

Dal 5 al 7 maggio nelle piazze principali, che saranno movimentate da numerosi spettacoli, si troveranno stand ai quali sarà possibile acquistare e assaggiare squisiti prodotti locali. shutterstock_519855337Chi è alla ricerca di laboratori e di percorsi espositivi verrà soddisfatto presso il Palazzo della Ragione. Al Mantova Multicentre MaMu invece, verranno ospitati interessanti incontri e dibattiti e al Teatro Bibiena sarà, infine, possibile assistere a spettacoli e lectures.

Il Food&Science Festival si propone di essere un’occasione di aggiornamento per gli agricoltori, mentre per i curiosi di tutte le età rappresenterà la possibilità di conoscere e sperimentare l’innovazione, le storie e le sfide di cui il cibo e il settore agroalimentare sono portatori. Tre giorni durante i quali sarà raccontato lo straordinario e indissolubile legame tra cibo e scienza.

shutterstock_244220368È la prima manifestazione di questo tipo organizzata in Italia, è stata ideata da Frame, promossa da Confagricoltura Mantova, realizzata con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, della Regione Lombardia, del Comune di Mantova e della Camera di Commercio di Mantova.

Saranno oltre un centinaio gli interessanti eventi, spettacoli e laboratori tra i quali scegliere quelli più adatti a rispondere alle proprie curiosità. Qui si trova il programma completo per scegliere le attività e organizzare le proprie giornate a Mantova. Il centro di Mantova si trasformerà in luogo di confronto, divertimento, formazione e interazione dove, attraverso il cibo, si potrà scoprire quale sarà il futuro che ci aspetta.

A FIRENZE TORNA PITTI TASTE UN IMPERDIBILE APPUNTAMENTO CON IL GUSTO ITALIANO

shutterstock_445227091Torna anche quest’anno, per la dodicesima volta, l’appuntamento dedicato alle eccellenze del cibo, all’Italian Lifestyle e al design della tavola. Dall’11 al 13 marzo si rinnova l’evento Pitti Taste alla stazione Leopolda di Firenze. Di anno in anno la crescita è costante ed è un appuntamento che ha guadagnato sempre più importanza e che sta diventando imperdibile per i professionisti della food culture internazionale.

È nato dalla collaborazione di Pitti Immagine con Davide Paolini, detto il ‘Gastronauta’, noto esperto di cultura gastronomica. Pitti Taste presenterà anche quest’anno i prodotti e le novità di oltre 380 aziende, una selezione delle migliori produzioni di nicchia e di eccellenza provenienti da tutta Italia. Un’occasione per fare un goloso viaggio attraverso i sensi, alla scoperta delle numerose novità nel mondo del gusto.

shutterstock_531428239Tre giorni intensi, con numerosi appuntamenti da non perdere. Il caffè, simbolo di aggregazione, di identità culturale e al tempo stesso diversità, sarà protagonista di questa dodicesima edizione attraverso numerosi eventi, mostre fotografiche, installazioni a lui dedicate. Si inizia alle 10 del mattino con il campionato per baristi che si sfideranno con l’utilizzo della rivoluzionaria tecnologia di “pressure profiling” sviluppata da La Marzocco,  leader mondiale nella produzione di macchine per caffè tradizionali.
Gli argomenti che verranno trattati sono molteplici, nei giorni successivi si potrà assistere, ad esempio, alla presentazione di un libro su 30 giovani cuochi che stanno rivoluzionando la cucina italiana, appuntamenti sull’alimentazione in età pediatrica, discussioni sull’influenza che hanno le intolleranze e allergie alimentari sul mercato alimentare. Per consultare il programma completo si può cliccare qui.

Pitti Taste coinvolgerà nel prossimo week end l’intera città con un evento nell’evento, il FuoriDiTaste che ogni anno riesce ad animare tutta Firenze grazie a numerose degustazioni, spettacoli e installazioni.

Da non perdere infine una visita alla nuova area nel Piazzale Gae Aulenti, che ospiterà il Taste Shop dove acquistare i tanti prodotti in esposizione per portarsi a casa un po’ di gusto italiano.

QUESTO WEEK END A MILANO: IDENTITÀ GOLOSE

shutterstock_329442749 (1)Sabato 4 marzo a Milano inizia la tredicesima edizione di Identità Golose che continuerà fino al 6 marzo e il cui tema quest’anno sarà  La Forza della Libertà: il viaggio. Un modo per continuare il percorso iniziato l’anno scorso quando il tema principale era stato proprio La Forza della Libertà e aveva rappresentato l’occasione per una riflessione sulla libera creatività e la libera convivialità in un mondo animato da continue tensioni. Un argomento importante come sottolinea Paolo Marchi, il Creatore e curatore di Identità Golose:

“La libertà di pensiero è fondamentale come quella di spostarsi, di viaggiare, un bene ormai messo pesantemente in discussione dagli eventi di questi anni Dieci, dall’intolleranza dilagante, dalle guerre e dal terrorismo, dalla sempre più scarsa voglia di capire gli altri, esasperati e inorriditi davanti a violenze pazzesche e che colpiscono quasi sempre la popolazione.

ll viaggio come tema di Identità Milano 2017 per ribadire che tutto quello che consumiamo, non appena usciamo dalla schiavitù della povertà che ci inchioda a mettere nello stomaco quello che c’è, è frutto di viaggi.

Tutto viaggia e da sempre: viaggia l’uomo, viaggiano i prodotti, viaggiano le idee”.

shutterstock_519285415Attesi nei prossimi giorni chef di fama internazionale quali Massimo Bottura, Carlo Cracco, Heinz Beck e Nico Romito.

Il congresso si terrà anche quest’anno presso il MiCo – Milano Congressi – Via Gattamelata – Gate 14 – 20149 Milano. La Sala Auditorium la mattina del 4 marzo sarà dedicata alla Lombardia, regione che ospita il congresso, con relatori quali Giovanni Santini, Davide Oldani e Cesare Battisti. Il pomeriggio invece Iginio Massari darà il via alla maratona dolce dal titolo Dossier Dessert. Nelle altre sale invece si potrà assistere alla seconda edizione di Identità di Formaggio e Identità Champagne (quest’ultimo durerà fino al termine del congresso), la terza di Identità di Gelato, ma anche le novità di Identità Naturali.

Domenica 6 invece è prevista la grande conferma di Identità di Pasta e la grande novità La nuova Cucina Italiana durante la quale si conosceranno dodici nuovi chef destinati a lasciare il segno nel mondo della ristorazione. L’ultimo giorno del congresso, lunedì 6 marzo, sarà dedicato invece a Identità di Montagna, Identità di Mare e Identità di Pizza.  Qui si può consultare il programma completo.

TORRONE, UN DOLCE CHE NON PUÒ MANCARE DALLE TAVOLE A NATALE!

shutterstock_88270657Il torrone è uno dei numerosissimi dolci tipici del bacino del Mediterraneo e consumato tradizionalmente durante il periodo di Natale.

Gli ingredienti principali sono albume d’uovo, miele, zucchero e mandorle, noci o nocciole tostate. Esistono poi numerose varianti tutte da scoprire. Il nome fa proprio riferimento alla tostatura necessaria per la frutta secca che lo compone, deriva infatti dal latino torreo che significa appunto abbrustolire.

Duro o morbido, sono queste le due principali varietà tra le quali si può scegliere il proprio preferito. Ma esistono anche ricette che prevedono la presenza del cacao nell’impasto oppure, i più golosi, possono gustare quelli ricoperti di cioccolato. In ogni caso il risultato è meraviglioso!

shutterstock_125348600A Benevento la tradizione della preparazione di questo dolce tanto particolare, risale all’epoca sannita e anche nella sua provincia viene prodotto da secoli.  A San Marco dei Cavoti, si svolgerà anche quest’anno la tradizionale Festa del torrone e del croccantino. Si dice che proprio da queste parti sia nata l’intuizione che ha portato alla ricetta del torrone e che risale alla fine dell’ottocento, quando il cavalier Innocenzo Borrillo ebbe l’idea di aprire nella città un piccolo laboratorio artigianale dove iniziò a produrre una variante del torrone classico. La specialità di questo paese, infatti, è un torroncino ricoperto di cioccolato.  Il 17 e il 18 dicembre continuano i festeggiamenti iniziati durante il week end dell’Immacolata, volti a celebrare questo particolare dolce con due giorni ricchi di eventi, degustazioni, mercati e spettacoli di artisti di strada.

Sabato, presso il Palacrok sarà possibile partecipare all’interessante workshop gastronomico organizzato da Unesco. Nella stessa location, alle 18 si potrà assistere a Winter tales, un’imperdibile performance di tribal fusion. La manifestazione si chiuderà domenica con lo spettacolo teatrale Mettimmece d’accordo e ce vattimme a cura della compagnia teatrale amatoriale “Teatroamico” del centro culturale Calvi.

Una festa da non perdere per passare una piacevole giornata alla scoperta dell’affascinante lavoro dei maestri ‘torronari’ tra spettacoli, mercatini e tante specialità tutte da gustare!

FESTA DEL LARDO DI COLONNATA

shutterstock_307096223Ai piedi delle Alpi Apuane si trova Colonnata, un piccolo ed affascinante borgo, famoso in tutto il mondo per il marmo che viene estratto da queste zone e per il salume dall’incredibile fragranza che viene preparato proprio in questa valle. Qui dal 17 al 21 agosto, avrà luogo la 4° Festa del Lardo di Colonnata.

Durante queste giornate la cucina, allestita per l’occasione, sarà aperta sia pranzo sia a cena e permetterà ai visitatori di assaggiare i prodotti tipici del luogo. Una festa durante la quale gustare l’ottimo lardo e molte altre squisitezze e dove si potrà anche assistere a numerosi e divertenti spettacoli.

shutterstock_84504829Il protagonista della manifestazione è un prodotto eccezionale, il lardo, che si è guadagnato il marchio IGP nel 2004 ed è reso unico dalla tipica stagionatura che viene effettuata in vasche di marmo per un periodo che può durare fino a dieci mesi e che è in grado di esaltare al meglio il sapore speziato di questo salume. Le conche in cui viene posto lo proteggono da eventuali sbalzi di temperatura, sfruttando l’isolamento termico tipico del marmo. Grazie alla porosità di questa roccia inoltre, le vasche nelle quali viene posto il famoso salume, si impregnano dei tipici aromi della salamoia e permettono al lardo di ‘respirare’ e trasformarsi da materia povera a vera eccellenza. La produzione del Lardo di Colonnata è stagionale, avviene sfruttando i periodi climaticamente più favorevoli che vanno da settembre a maggio.

Un tempo veniva consumato principalmente da chi lavorava nelle cave di marmo, tagliato molto sottile e mangiato con pane e pomodori. Ancora oggi il modo migliore di gustarlo è adagiato su un pezzo di pane tostato, ma è un ingrediente importantissimo anche per rendere speciali tanti piatti della tradizione italiana.

Raggiungere Colonnata per una gita nei giorni della festa sarà particolarmente semplice, grazie al servizio di navetta gratuito che permetterà di arrivare e godersi i divertimenti senza problemi di parcheggio. Maggiori informazioni si possono trovare sulla pagina Facebook dedicata all’evento.

 

CALICI DI STELLE

È il stella vino10 agosto, la notte di San Lorenzo, durante la quale  per tradizione, si usa passare la serata con il naso all’insù per ammirare l’affascinante spettacolo delle stelle cadenti. Il Movimento Turismo del Vino e Città del Vino, l’associazione dei comuni vitivinicoli d’Italia, si uniscono per rendere la serata davvero perfetta. Vino e offerta culturale, insieme alla magia dei territori sotto le stelle. È questo l’abbinamento vincente della manifestazione, in una formula che unisce la filosofia del buon bere a eventi, spettacoli, design e arte. Stiamo parlando di Calici di stelle, l’evento estivo più atteso da enoturisti e amanti del vino.

shutterstock_121562764Tantissime le manifestazioni organizzate in tutta Italia, potete scoprire qui quali cantine aderiscono all’iniziativa per trovare quella più vicina a dove vi trovate e rendere indimenticabile la notte di San Lorenzo del 2016. Troverete danza e opera in Puglia, tasting in alta quota in Veneto, visite dei vigneti al chiaro di luna in Sicilia, ma anche cibo di strada in Toscana grazie alla collaborazione con l’Associazione nazionale Streetfood.

Anche quest’anno è indetto il premio La stella di Federica: miglior foto di Calici di Stelle 2016 , dedicato alla fotografia del territorio. Verrà selezionata la foto che meglio rappresenterà la relazione tra la festa e l’ambiente circostante. La premiazione, avverrà durante la Convention di Autunno delle Città del Vino che si terrà in Puglia, nella Valle d’Itria da domenica 9 a martedì 11 novembre.

Un appuntamento da non perdere, quello con Calici di Vino, per assaggiare ottimi vini e passare una serata imperdibile, durante una delle notti più romantiche dell’anno.

CALICI DI STELLE

calici_di_stelle

Brindare guardando le stelle cadenti e cantando “Nel blu dipinto di blu”, la celebre canzone di Domenico Modugno. Anche quest’anno il Movimento Turismo del Vino (MTV) e Città del Vino, l’associazione dei comuni vitivinicoli d’Italia invitano tutti gli enoappassionati a ritrovarsi e trascorrere la notte di San Lorenzo in cantina, aspettando le stelle cadenti e sorseggiando del buon vino. Ogni Cantina e ogni associazione enoturistica locale ha organizzato un evento coniugando astronomia, arte, cultura e – ovviamente – il vino.

Da Nord a Sud del Paese sono in programma decine di eventi nelle piazze delle Città del vino così come nelle cantine del Movimento Turismo del Vino dove si potranno assaggiare i più noti rossi e bianchi italiani, come il Chianti, il Lambrusco o i prosecchi veneti, ma anche vini rari e pregiati, accompagnati da assaggi di prodotti tipici locali, pane, salumi e formaggi.

In Lombardia: a Milano Il 7 agosto ai banchi di assaggio allestiti vini lungo il Naviglio Grande ci saranno i vini delle cantine di Lombardia e Liguria. In Veneto saranno i rifugi di Cortina d’Ampezzo, sabato 9 agosto, a fare da palcoscenico all’evento con brindisi in alta quota, laboratori didattici per bambini ispirati alla leggenda della principessa ‘Lusor de Luna’, telescopi puntati al cielo e ‘Cene stellari’. C’è spazio per vino e musica anche a Cigognola (PV) il 10 agosto. In Friuli Venezia Giulia degustazioni Doc a due passi dal mare a Grado, dall’8 al 10 agosto. In Piemonte proprio la notte di San Lorenzo al parco del Castello assaggi a lume di candela. In Trentino Alto Adige a Isera dal 9 agosto la musica itinerante nel centro storico si abbina alle visite nelle osterie del centro storico.

Friends having a round of drinksIn Toscana il jazz e lo swing animeranno le notti di Carmignano , dall’8 al 10 agosto, nei giardini di olivi della Rocca. Mentre Suvereto (LI) si trasforma in un elegante salotto per degustare vini in abbinamento alla gastronomia tipica, tra architetture medievali, spettacoli, animazioni per bambini e osservazione delle stelle (10 agosto). Sempre il 10 agosto, musica e canti popolari faranno da sottofondo alle degustazioni in programma a Colle di Val d’Elsa (SI) in piazza Duomo. Le cantine toscane del Movimento Turismo Vino apriranno le porte agli enoappassionati in “dress code blue” per celebrare Domenico Modugno dal 5 al 10 agosto. In Emilia Romagna profumi e sapori tipici del territorio accompagneranno i visitatori in un percorso enogastronomico nei vicoli di Fontanelice  (10 agosto), dove sarà possibile ammirare la mostra dedicata allo scrittore Pellegrino Artusi, autore de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, il libro più famoso e letto sulla cucina italiana. In Umbria nella notte di San Lorenzo, il 10 agosto, va di scena a Montefalco il binomio Sagrantino-danza nella piazza del Comune animata dai ballerini della Step Ballet Company, ma si può andare anche a caccia di stelle candenti per tutto il territorio e visitare le 15 cantine socie di MTV aderenti all’iniziativa per degustazioni guidate, aperitivi, cene e animazioni. Non mancherà l’apertura serale del Museo del Vino di Torgiano – MUVIT (su prenotazione) e il brindisi nel centro storico.

In Abruzzo “Le vie dei Peligni ieri e oggi” è il filo conduttore della tre giorni di Calici di Stelle (8-9-10 agosto) a Pratola Peligna , con l’apertura delle vecchie cantine del paese, in compagnia dei produttori e gli artisti dell’Accademia di Brera. L’incontro invece con le 6 cantine del territorio di Ortona, socie di MTV, è per il 10 agosto nel fossato del Castello Aragonese per degustare vini e spumanti tra pianoforti, sassofoni e canti. In Puglia l’appuntamento con Calici di Stelle si fa doppio: si comincia il 5 agosto a Trani e si finisce il 10 agosto a Copertino. Oltre 50 le cantine pugliesi di MTV che allestiranno banchi d’assaggio nelle due località per svelare in tre itinerari (Terre di Federico, Magna Grecia e Valle d’Itria, Salento) le diverse aree vitivinicole di produzione. Il tutto arricchito da minicorsi AIS, degustazioni guidate, osservatori astronomici, spettacoli con musicisti e danzatori e la speciale caccia al tesoro fra i vitigni autoctoni pugliesi dal titolo “A prova di naso”, che riserverà ai vincitori una selezione di vini regionali. A Trani, inoltre, per gli amanti della cultura saranno eccezionalmente aperti i monumenti della città, come il Museo Diocesano e la Sinagoga nel quartiere ebraico. Mentre a Copertino saranno visitabili il Castello e il Convento delle Clarisse. In Sicilia visite guidate, spettacoli, musica, laboratori di artigianato locale e degustazioni a bordo piscina saranno le attività riservate ai visitatori delle cantine MTV  il 10 agosto. In Sardegna aprirà le porte già il 2 agosto a Terralba (OR) in piazza Libertà con i vini e i prodotti del territorio e le visite guidate della Casa Museo di Dina Pala, delle Terme romane e della Cattedrale di San Pietro.

Vino e offerta culturale, insieme alla magia dei territori sotto le stelle, sono l’abbinamento vincente della manifestazione – affermano dal Movimento Turismo del Vino – in una formula che unisce la filosofia del buon bere a eventi, spettacoli, design e arte”.