Archivi tag: salsa di pomodoro

TRADIZIONI ESTIVE, LA SALSA DI POMODORO

shutterstock_316337549Questo è il tipico periodo dell’anno durante il quale si prepara la salsa di pomodoro per riempire le dispense, in vista del lungo inverno. Una tradizione che unisce, da generazioni, le famiglie italiane.

Chi ha la fortuna di avere un proprio orto, magari anche piccolo, sa quanto le piante possano essere fruttifere e che gli ortaggi maturano tutti contemporaneamente. Per questo, oltre a farsi grandi scorpacciate di pomodori, e dopo aver regalato numerosi cesti ad amici e parenti, è necessario trovare qualche soluzione per evitare gli sprechi.

shutterstock_101476447Una soluzione ottima è proprio la preparazione della salsa di pomodoro per racchiudere tutto il sapore del pomodoro e goderne durante i mesi freddi. Chi non ha la fortuna di possedere un piccolo pezzo di terra, rispetta questa tradizione acquistando grandi quantità di pomodori, che è importante siano di ottima qualità, per avere la sicurezza di un risultato di finale davvero speciale.

Tradizionalmente, i diversi componenti della famiglia si dividono i compiti, seduti attorno al tavolo e lavorano con impegno durante le lunghe e calde giornate estive. Un vero rito casalingo durante il quale le diverse generazioni si ritrovano a collaborare con ruoli ben definiti.

La salsa di pomodoro

shutterstock_162445304La preparazione è piuttosto semplice, si devono lavare i pomodori con cura, magari utilizzando anche qualche cucchiaio di bicarbonato. Farli bollire fino a quando la buccia non inizierà a raggrinzirsi. A questo punto bisogna passarli al passaverdure. È importante utilizzare barattoli a chiusura ermetica ben puliti ed asciutti per ottenere un’ottima conservazione. Per sterilizzare i barattoli bisogna farli bollire in un pentolone pieno d’acqua per almeno 30 minuti poi si lasciano raffreddare fino a quando si riescono di nuovo a maneggiare. A questo punto si versa la salsa nei barattoli senza riempirli troppo e si mettono i vasetti capovolti in una pentola piena d’acqua, facendoli bollire altri 30 minuti si creerà il sottovuoto. Quest’ultimo è un passaggio fondamentale per garantire la lunga conservazione della salsa. Al termine si dovranno riporre in un luogo fresco e asciutto e porteranno un po’ sapori estivi nel vostro inverno.

LA RICETTA DELLE DOMENICHE SALENTINE: SAGNE ‘NCANNULATE CON POMODORO E RICOTTA FORTE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Sulle tavole del Salento non è domenica senza le sagne ’ncannulate! Una pasta fresca dalla forma di una lunga striscia attorcigliata, nata in tempi lontani dall’ingegno e dall’abilità dei pastai pugliesi, che la prepararono per la prima volta come omaggio a San Giuseppe, riproducendo con acqua e farina i trucioli di legno presenti nelle botteghe di falegnameria. Continua a leggere

I FRASCARELLI, UN’ANTICA RICETTA MARCHIGIANA

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Un antichissimo piatto che ci fa viaggiare nel tempo, portandoci in un’epoca in cui le risorse erano limitate e le padrone di casa trovavano spesso soluzioni ingegnose per placare, con pochi ingredienti, l’appetito dei numerosi componenti della famiglia. I frascarelli sono una ricetta della campagna marchigiana, diffusa in particolare nel maceratese: una sorta di polenta ottenuta non dalla farina di mais ma da quella di grano tenero, che le dona un sapore delicato e una consistenza densa e cremosa. Una pietanza che in passato, secondo una credenza popolare, era considerata un valido aiuto per stimolare la produzione del latte nelle puerpere, che ne mangiavano perciò in abbondanza. Continua a leggere

LA CAPONATA DI MELANZANE, UN CAPOLAVORO DELLA CUCINA SICILIANA

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Caponata di melanzaneÈ la regina delle cene estive. In Sicilia se ne contano una cinquantina di varianti, che cambiano in base alle località e alle tradizioni familiari. Continua a leggere

PASTA “ALLO SPARONE”, TIPICO PIATTO DELLE FESTE ABRUZZESE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Un rotolo di pasta fresca all’uovo che racchiude un tenero ripieno di ricotta e spinaci, lessato e accompagnato da sugo di pomodoro e abbondante Parmigiano Reggiano grattugiato. È la pasta “allo sparone”, una ricetta che arriva dall’Abruzzo, dove è considerata un “piatto delle feste” per eccellenza, da riservare alla domenica e alle grandi occasioni. La leggerezza della farcitura e del condimento la rendono perfetta anche nella stagione calda, per un pranzo o una cena d’estate in cui si ha voglia di gustare una pietanza della tradizione che non richieda troppo impegno ai fornelli. Continua a leggere

IL BARBECUE ALL’ITALIANA

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Barbecue tra amiciChe sia per una piacevole serata in giardino o per una giornata all’aria aperta, ritrovarsi con gli amici per gustare carne (o pesce) alla brace è per molti uno dei “riti” irrinunciabili dell’estate. La passione per il barbecue sta conquistando un numero crescente di italiani, tanto che sono ben 24 milioni le grigliate organizzate ogni anno del nostro Paese, a casa o nelle aree verdi attrezzate sparse da Nord a Sud della Penisola. Continua a leggere

LA VITA È PIÙ SANA CON UN PO’ DI PEPERONCINO

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Ci lu stommicu bonu ole cu staje cipuddhra e tiaulicchiu aje te manciare” (“Se lo stomaco bene vuole stare cipolla e peperoncino deve mangiare”). Quanta saggezza in questo vecchio proverbio salentino, che attribuiva al peperoncino rosso il “potere” di proteggere lo stomaco e il suo funzionamento! Oggi considerarlo un amico della nostra salute non è più soltanto una credenza popolare: numerosi studi negli ultimi anni gli hanno attribuito, infatti, proprietà antibatteriche, antiossidanti e – come evidenziato di recente dall’Università della California – analgesiche e antidolorifiche. Continua a leggere

LE UOVA IN PURGATORIO DI FABIO FASSONE

[vc_column_text width=”1/1″ el_position=”first last”]

Uova in purgatorio_Fabio Fassone

Della serie due gesti; un grande semplice piatto. Condizione essenziale, avere due uova freschissime e possibilmente da galline felici e tre o quattro cucchiai di salsa pronta di pomodoro, quella che le mamme di un tempo preparavano per consolare l’intera famiglia, durante i lunghi inverni. Continua a leggere